Spesso l'iter autorizzativo per attivare un impianto fotovoltaico può essere denso di intoppi burocratici... inutile nasconderlo.

  

Ma è sempre così?

No! Per fortuna no... 

 

Se la pratica viene seguita con la giusta attenzione, ti puoi ritrovare fuori dal tunnel più presto di quanto ti saresti immaginato. 

 

A seconda del tipo di impianto fotovoltaico che desideri installare occorre seguire un preciso iter di approvazione predisposto dagli organi preposti.

 

Per esempio, per l'installazione di un impianto fotovoltaico complanare su tetto a falda, è necessario ottenere il parere della Sovrintendenza ai Beni Culturali e Ambientali, nel caso siano previsti vincoli urbanistici o paesaggistici per il sito prescelto

Il nostro lavoro consiste a tal fine, per raggiungere cioè la desiderata approvazione della Sovrintendenza, il suo parere favorevole, nel redigere una Relazione Paesaggistica Semplificata, che contenga tutti i dati di interesse riguardanti la realizzazione dell'impianto stesso.

 

La Relazione Paesaggistica Semplificata contiene gli elaborati grafici dello stato di fatto e di progetto dell'edificio su cui sarà realizzato l'impianto, l'inquadramento generale del fabbricato, la sua planimetria, lo stralcio catastale, la documentazione fotografica, la descrizione dell'intervento edilizio, la relazione tecnica d'impianto. Se la documentazione prodotta è aderente ai requisiti previsti dalla Sovrintendenza, in tal caso si ottiene il suo nulla osta e, quindi, l'autorizzazione a procedere.

 

Se siamo interessati a realizzare invece una pergola fotovoltaica, cioè una pensilina caratteristica adoperata ad esempio nei parcheggi, è prassi in alcuni Comuni di redigere la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività); nel caso in cui la pergola abbia una superficie maggiore di 20 mq occorre allegare la procedura di verifica statica della struttura che dovrà essere approvata dal Genio Civile. 

 

Seguire le pratiche passo passo consente di accorciare i tempi di realizzazione. La professionalità con cui seguiamo l'iter predisposto dal tuo Comune di appartenenza per la realizzazione del tuo impianto fotovoltaico si basa anche sulla nostra conoscenza del territorio. Molto spesso le differenze nelle procedure autorizzative predisposte dai singoli Comuni sono minime, e questo aiuta a mettere a fuoco e a raggiungere meglio l'obiettivo prefissato.

In alcuni casi la legislazione della Regione Sicilia supera le differenze dei singoli Comuni semplificando l'iter autorizzativo per noi progettisti e per il cliente.

 

Abbiamo pratica con le pratiche, è un nostro punto forte.

Qualcosa di cui ti potrai accorgere mettendoci alla prova sul campo!