Pannelli fotovoltaici

Il primo passo per parlare di fotovoltaico è descrivere...

1) Come funziona un impianto fotovoltaico?   

In termini tecnici il funzionamento di una cella fotovoltaica si basa sull'effetto fotoelettrico, ovvero la capacità di alcuni materiali di sprigionare una corrente elettrica se esposti ad una sorgente luminosa. Moltiplica questo per tante celle fotovoltaiche posizionate su un unico pannello e otterrai come risultato che su una superficie un po' più piccola di due metri quadri si riesce a raccogliere una energia elettrica dalla potenza di più di 300 Watt. 

 

Ma tornando all'effetto fotoelettrico, i materiali con cui è possibile manifestare questo piccolo miracolo della natura sono dei wafer in silicio cristallino, precisamente monocristallino o policristallino, o, in caso di altre applicazioni anche in silicio amorfo. I pannelli in commercio sono realizzati prevalentemente con questi tre materiali. 

Al di là della scelta della tipologia del pannello, il risultato è comunque lo stesso: viene prodotta potenza elettrica in corrente continua, che successivamente, grazie all'inverter, viene trasformata in potenza elettrica in corrente alternata.  

Una volta trasformata in potenza elettrica in corrente alternata può essere impiegata per alimentare le utenze della tua abitazione, o del tuo ufficio. 

  

2) Perché potrebbe interessarti un impianto fotovoltaico?

 

Per diversi motivi, ad esempio produrre autonomamente l'energia elettrica per alimentare le tue utenze. Ciò significherebbe usare a tuo vantaggio una risorsa naturale e gratuita come l'energia del SoleL'energia prodotta e consumata autonomamente è energia che risparmiamo sulla bolletta elettrica. Nel caso in cui produciamo più di quanto consumiamo, possiamo riversare in rete l'energia non utilizzata, con un guadagno economico tanto più grande quanto maggiore è l'entità dell'energia venduta alla rete.

 

Fino adesso abbiamo visto che ci sono già due forme di guadagno in questo investimento: l'energia risparmiata e l'energia rivenduta alla rete, ciò significa che l'investimento sul fotovoltaico conviene perché paga se stesso!

 

3) A chi serve realizzare un impianto fotovoltaico?

 

  • A Chi voglia fare un investimento sicuro e dai tempi di ritorno certi e valutabili in sede di progetto;
  • A Chi sia interessato a tagliare i costi dell'energia;
  • A Chi voglia dare un contributo alla salvaguardia dell'ambiente;
  • A Chi voglia mettersi al passo con le innovazioni tecnologiche;
  • A Chi sia interessato ad ottimizzare i consumi della propria realtà produttiva.

4) Dove posso installare un impianto fotovoltaico?

 

Un impianto fotovoltaico può trovare il suo spazio su un terrazzo, su un tetto a falda, verticalmente sulla facciata di un edificio, nella forma di una finestra fotovoltaica, su una tettoia, su un terreno inutilizzato, sulle pensiline di un parcheggio... Ovunque si trovi un luogo che presenti caratteristiche di buona insolazione, orientamento favorevole e in assenza di ombreggiamenti. questi sono i tre fattori chiave che determinano la buona riuscita dell'intero impianto.

 

5) Quando conviene installare un impianto fotovoltaico?

 

  1. In presenza di condizioni favorevoli per l'installazione, con un sito adatto, non soggetto a vincoli paesaggistici o della Sovrintendenza ai Beni Culturali e Ambientali;
  2. Quando sono previsti incentivi del Governo, come la detrazione IRPEF del 50% valida per impianti realizzati entro il 31 Dicembre 2016;
  3. Quando si voglia incrementare la propria autosufficienza energetica grazie alle energie rinnovabili.

 

 

Per altre informazioni sul fotovoltaico, così come viene sviluppato da TeSS, puoi leggere anche questi articoli:

Programmare il tuo impianto fotovoltaico: scopri tutti i vantaggi del Business Plan...!

Quanto costa realizzare il tuo impianto fotovoltaico?

Iter autorizzativo impianto fotovoltaico: minimizziamo i tempi!