garanzia sunpower

Al momento dell’acquisto di un impianto fotovoltaico una domanda di rito del nostro cliente è “Quali garanzie ci sono?”. Infatti, acquistare un prodotto garantito in maniera chiara dal costruttore è un elemento importante nella scelta.

Quindi, consapevoli dell’importanza che questo fattore riveste per il cliente, tutti i grandi marchi commerciali, ognuno a suo modo, cercano di offrire le migliori garanzie per convincere il potenziale cliente a sceglierli. 

Nel settore del fotovoltaico la lotta per la leadership è piuttosto serrata e le singole case costruttrici coinvolte nella competizione non risparmiano colpi. Talvolta si assiste anche a vicende sorprendenti, come ad esempio la volta in cui, poco dopo il lancio di un pannello fotovoltaico capace finalmente di eguagliare le prestazioni del prodotto leader del mercato, ha visto nell’arco di pochi giorni vanificato il suo sforzo perché il prodotto leader del mercato ha superato se stesso perseguendo prestazioni e garanzie nuovamente molto lontane rispetto al traguardo raggiunto dal concorrente meno abile.

 

Questa storia in realtà, ha molto da insegnare, a volte emulare non è garanzia di successo. Chi ha successo, di solito, non perde tempo nelle competizioni, si concentra nel perseguire nuovi obiettivi e orizzonti più ambiziosi, facendo da capofila, e per questo motivo gli altri, inevitabilmente, seguono.

È il caso di SunPower®, che ha staccato un traguardo tecnico e commerciale che difficilmente potrà essere emulato dai concorrenti, sicuramente non nel breve periodo.

 

Ma veniamo ai fatti:

 

Innanzitutto c’è da dire che la garanzia dei pannelli fotovoltaici generalmente prevede tre voci specifiche:

  1. garanzia sul prodotto;
  2. garanzia sul servizio;
  3. garanzia sulla produzione.

Vediamole singolarmente e vediamo come si comporta SunPower.

#Garanzia sul prodotto

garanzia sunpower 25anni

È il periodo di tempo in cui la casa produttrice garantisce il suo prodotto dalla manifestazione di guasti nel pannello imputabili a difetti di fabbrica. Normalmente varia tra i 10 e i 25 anni.

SunPower si attesta sul massimo periodo contemplato in commercio, con 25 anni di garanzia sul prodotto. Gli altri marchi viaggiano mediamente intorno ai 10-12 anni, a volte si arriva fino a 20, pochi garantiscono i 25 anni.

Cosa significa questo dato? Significa che SunPower ha una tale confidenza nella qualità offerta dal suo prodotto che non teme di garantirlo per 25 anni. Un periodo decisamente lungo, ma che viene ponderato attentamente grazie a test sperimentali in grado di simulare tutti gli effetti di invecchiamento cui può andare incontro il pannello durante la sua vita utile.

Non si garantisce un prodotto per 25 anni senza aver ragionato attentamente sulla qualità del prodotto. Da questo punto di vista ogni azienda prende le sue misure cautelative. Se un pannello viene garantito per 25 anni è perché il costruttore sa che in realtà può durare anche più a lungo di così.

#Garanzia sul servizio.

Se si manifesta un guasto imputabile a difetti di fabbrica, e quindi la casa costruttrice conviene con il cliente la sussistenza dei requisiti previsti dalla garanzia, si procede con la sostituzione o con il rimborso. La sostituzione si articola a sua volta in quattro voci specifiche:

-         sostituzione modulo;

-         spedizione del vecchio;

-         spedizione del nuovo;

-         manodopera.

E qui i giochi si fanno interessanti, perché non tutte le case produttrici ottemperano a ciascuna di queste quattro voci… alcune case costruttrici garantiscono ad esempio la sostituzione e le spese di spedizione, ma non la manodopera;  oppure garantiscono la semplice sostituzione del modulo ma non le spese di spedizione, né tantomeno la manodopera.

Se SunPower è leader del mercato lo è anche in ragione del fatto che garantisce ciascuno di questi requisiti: la sostituzione, le spese di spedizione per il vecchio e per il nuovo, più la manodopera.

In caso il cliente sia interessato semplicemente ad avere il rimborso per il pannello difettoso, la politica delle varie case costruttrici prevede un trattamento basato o sul prezzo attuale di mercato, o sul valore di mercato del prodotto, o in alcuni casi con il prezzo d’acquisto. Ed è quest’ultimo il caso di SunPower, che garantisce il rimborso al prezzo d’acquisto, al 100%, per i primi 5 anni.

#Garanzia sulla Produzione.

La garanzia sulla produzione si basa sulla definizione di 3 voci principali:

-         produzione minima a distanza di un anno;

-         indice percentuale di degrado annuale;

-         produzione minima richiesta ad esaurimento del periodo di riferimento.

La produzione minima a distanza di un anno fa riferimento al fatto che nel primo anno di vita le prestazioni del pannello scendono un po’ più rapidamente per un adattamento naturale del pannello legato al suo utilizzo iniziale. In questo caso le case costruttrici si attestano tutte al di sopra del 90%, ma SunPower fa da capofila con un significativo 98% di produzione garantito allo scadere del primo anno di vita.

Dopo il primo anno il pannello fotovoltaico continuerà naturalmente a degradarsi. Questo degrado potrà essere più o meno pronunciato e avrà un riflesso sulla produzione di energia durante il trascorrere degli anni, che tenderà a diminuire. Il parametro che stabilisce l’entità di questa diminuzione è dato in forma percentuale ed è riferito al rendimento iniziale del pannello.

Il range di riferimento del degrado annuale dei pannelli fotovoltaici, dichiarati dalle varie case costruttrici spazia dallo 0,25% allo 0,7%. Neanche a dirlo, SunPower fa ancora una volta da capofila con l’estremo inferiore di questo intervallo, appunto lo 0,25%. Questo significa che SunPower garantisce che la perdita in produzione del pannello non superi lo 0,25% ogni anno.

In realtà, le altre case costruttrici presentano indici di degrado annuale con valori decisamente superiori: dell’ordine dello 0,4% , dello 0,68% fino all’estremo superiore, appunto lo 0,7%.

L’ultimo parametro di notevole interesse che interviene nella valutazione della garanzia di produzione è il rendimento del pannello alla fine del periodo di riferimento. Anche questa volta si tratta di un dato percentuale che stabilisce di quanto l’energia prodotta dal pannello si sia ridotta dopo esser trascorso il periodo di riferimento.

I valori di questo periodo non sono gli stessi per tutte le case costruttrici, ma diciamo che a tutela dei consumatori la normativa di settore richiede che dopo 25 anni il generico pannello fotovoltaico sia in grado di produrre almeno l’80% dell’energia che era in grado di produrre all’inizio del suo ciclo di vita.

Attualmente SunPower garantisce che dopo 25 anni la produzione dei suoi pannelli sia ancora il 92% del valore iniziale, attestandosi in prima posizione rispetto ai suoi concorrenti, che comunque riescono ad ottenere risultati rilevanti come l’87% della produzione (che era il valore precedentemente adottato da SunPower per garantire i suoi pannelli), o anche il 90.8%.

 

garanzia produzione 92

 

Riepilogando, SunPower è passato da una garanzia sulla produzione che aveva precedentemente le seguenti caratteristiche:

-         95% della produzione dopo 5 anni;

-         0,4%/anno per 20 anni

-         Fine garanzia 87% della produzione (dopo 25 anni).

 

Adesso le caratteristiche si sono modificate, passando a:

-         98% della produzione per 1 anno;

-         0.25%/anno per 24 anni;

-         Fine garanzia 92% della produzione (sempre 25 anni).

Questa garanzia si estende a tutti i moduli SunPower appartenenti alla Serie X e alla Serie E ed è valida a partire dal 1 luglio 2017.

#Conclusioni

futuro sostenibile tessUna cosa sulla quale vale la pena soffermarsi è l’aspetto dinamico con cui viene garantito il pannello fotovoltaico nel tempo. Cioè, le garanzie si evolvono di pari passo con la tecnologia. Se fino a qualche anno fa il degrado percentuale del pannello fotovoltaico si attestava sullo 0,75%/anno mentre adesso viene garantito lo 0,25%/anno, significa che la tecnologia sta facendo continui miglioramenti.

Le prestazioni del fotovoltaico, la sua capacità di conversione dell’energia solare, cioè il suo rendimento, sono in continua crescita e questo è importante perché significa che la tecnologia ha ancora grossi margini di miglioramento.

Un vantaggio della competizione fra le diverse case costruttrici è quello di spingere avanti l’evoluzione della tecnologia, ed essere leader del settore significa, al di là del vantaggio commerciale che ne può derivare, contribuire a segnare il passo nella linea evolutiva delle energie rinnovabili. E questa è una questione globale, perché è interesse di tutti Perseguire un Futuro Sostenibile.