Consulenza Energetica e Business Plan: tutte le informazioni sul tuo futuro impianto fotovoltaico.

Nel nostro business plan, compilato per te, senza impegno, durante il corso della nostra consulenza energetica strategica troverai informazioni utili riguardanti:

  1. Produzione annuale di energia dell'impianto fotovoltaico 
  2. Fabbisogno di energia dell'abitazione
  3. Sgravi fiscali previsti dal Legislatore
  4. Risparmio sulla bolletta elettrica
  5. Vantaggi derivanti dallo scambio sul posto e dalla vendita delle eccedenze.
  6. Pay back time, o tempo di ritorno dell'investimento

Conoscendo questi dati è possibile farsi un'idea della convenienza di un impianto fotovoltaico. Guardiamoli singolarmente e ti farò capire il perché.

 

#1. Produzione annuale di energia dell'impianto fotovoltaico.

 

La produzione annuale di energia di un impianto fotovoltaico dipende da 4 fattori:

  1. Latitudine del sito;
  2. Orientamento rispetto ai punti cardinali;
  3. Inclinazione del pannello rispetto al piano orizzontale;
  4. Eventuali ombreggiamenti.

Tanto per avere una idea:

prendiamo come riferimento una località in provincia di Messina, consideriamo un impianto da 3 kW, con pannelli orientati a Sud, con inclinazione ottimale rispetto al terreno (quella cioè per la quale si verifica il picco di produzione), intorno ai 25°, la produzione di energia elettrica annuale stimata per un impianto di questo tipo si aggira sui 4.440 kWh/anno. Mantenendo invariate inclinazione ed orientamento, se raddoppiamo la potenza, arrivando a6 kW, raddoppia la produzione e raggiungiamo 8.890 kWh. Se passiamo a 10 kW possiamo produrre fino a 14.800 kWh/anno di energia elettrica.

Se vuoi saperne di più sul modo in cui l'impianto fotovoltaico produce energia, durante tutto il corso dell'anno, potrebbe interessarti anche questo articolo:

 

Ma quanto produce...??" Guida Essenziale al Monitoraggio di un Impianto Fotovoltaico

 

#2. Fabbisogno di energia dell'abitazione

Per capire il valore di questi numeri abbiamo bisogno di un riferimento ad una situazione reale.

Una famiglia di 4 persone con consumi medio-alti, ogni anno consuma almeno 4.000 kWh/anno di energia elettrica. Quindi, un impianto fotovoltaico da 3 kW, produce in un anno tutta l'energia di cui questa famiglia ha bisogno, e qualcosa in più.

 

 

#3. Sgravi fiscali previsti dal Legislatore.

Il Governo italiano ha confermato negli ultimi anni la detrazione IRPEF del 50% sul valore dell'impianto fotovoltaico, distribuita su 10 anni, in 10 rate di pari importo, per tutti coloro che realizzeranno un impianto fotovoltaico su edifici già esistenti. 

 

#4. Risparmio sulla bolletta elettrica.

Il risparmio sulla bolletta elettrica è immediato: l'energia che produci con il tuo impianto fotovoltaico la puoi utilizzare per alimentare le utenze elettriche della tua abitazione, senza bisogno di assorbire energia dalla rete elettrica. Questo significa una riduzione della tua bolletta: meno energia elettrica consumata dalla rete = meno costi per te.

 

 

#5. Scambio sul Posto e Vendita delle Eccedenze

Non tutta l'energia che produci grazie al tuo impianto fotovoltaico viene impiegata immediatamente nelle tue utenze elettriche: una parte viene ceduta alla rete elettrica nazionale. L'energia che cedi alla rete, può essere ripresa in un secondo momento, ad esempio quando il tuo impianto fotovoltaico non è attivo, come la sera o la notte. Questa energia viene scambiata sul posto con la rete. In pratica, si utilizza la rete come un serbatoio di energia dove riversare l'energia prodotta in eccesso durante il giorno, e da dove prelevare quella mancante durante la notte. 

Se riesci a produrre più energia di quella che consumi e scambi sul posto, durante tutto il corso dell'anno, l'energia in eccesso può essere resa disponibile ancora per il meccanismo dello scambio sul posto, negli anni successivi a quello di produzione, o può essere valorizzata grazie alla liquidazione delle eccedenze, secondo la tariffa a chilowattora stabilita dal Gestore dei Servizi Energetici (il GSE), che è il garante sia dello scambio sul posto che della vendita delle eccedenze.

 

 

#6. Pay Back Time, o tempo di ritorno dell'investimento per il tuo impianto fotovoltaico.   

Grazie alle detrazioni fiscali, all'autoconsumo, allo scambio sul posto, alla liquidazione delle eccedenze, nell'arco dei 4-5 anni successivi all'acquisto dell'impianto fotovoltaico, il costo dell'impianto fotovoltaico sarà stato pienamente ripagato dai vantaggi economici legati al suo funzionamento, alla sua produzione di energia elettrica. 

Negli anni successivi ai 4-5 necessari a ripagare il costo dell' acquisto, l'impianto fotovoltaico genererà un guadagno stabile nel tempo durante tutta la sua vita utile. Questo significa che, nel tempo, il beneficio legato all'acquisto di questo bene per la tua abitazione, è molto superiore al costo affrontato per acquisirlo.

  

Una buona ragione per Passare all'Azione e CONTATTARCI!