guadagnare fotovoltaicoQuesto articolo è fatto apposta per mostrarti quanto sia conveniente realizzare un impianto fotovoltaico; per dartene prova troverai quattro buone ragioni di natura economica, una di natura sociale, ed una ambientale.  

 

Ti dimostrerò in che modo il fotovoltaico sia un investimento grazie al quale ti è possibile cominciare a guadagnare dal momento stesso della sua attivazione. Ti proverò inoltre che i soldi che hai dovuto investire per realizzarlo, ti torneranno indietro con gli interessi in meno di 5 anni, dopo i quali il tuo impianto fotovoltaico continuerà a generare ancora guadagni per te!

 

Ti mostrerò, nel dettaglio, quali sono le forme di guadagno, e quali quelle di risparmio, che è possibile conseguire grazie al tuo impianto fotovoltaico.

 

Ti darò delle cifre riferite ad un esempio concreto, per farti capire quali sono le cifre in gioco quando si parla dei guadagni che è possibile conseguire grazie al tuo impianto fotovoltaico.

 

Proprio così! Si può guadagnare col fotovoltaico!

 

Dunque, non ci resta altro che partire. Partiamo?

Cari Lettori,

 

Una delle domande più frequenti fatte dai nostri clienti sono relative alle garanzie sugli impianti fotovoltaici, con questo argomento il buon auspicio è quello di fare finalmente la massima chiarezza e rendervi sereni quando fate la scelta di installare il fotovoltaico a casa o in azienda.

 

Garanzie impianto fotovoltaico:

 

La garanzia dell'impianto fotovoltaico nel suo insieme è come previsto dalla Legge Europea di anni 2

 

I materiali di costruzione di nuova concezione integrano le celle fotovoltaiche nella loro struttura consentendo una produzione di energia che altrimenti andrebbe perduta!

Una delle riserve più grandi nell'acquistare un impianto fotovoltaico, al di là del costo economico che comporta, riguarda l'effetto estetico che esso produce sul prospetto dell'edificio.

Cosa succederebbe, però, se si riuscisse a rendere il fotovoltaico perfettamente integrato nella struttura edilizia al punto da non accorgersi nemmeno della sua presenza?

Questa domanda ha trovato una risposta recente nel mercato, che si sta adoperando nella realizzazione di componenti edilizi con celle fotovoltaiche completamente integrate nella loro struttura. È il caso dell'americana Tesla o della connazionale azienda vicentina Dyaqua.

Se non hai ancora pensato ad un impianto fotovoltaico su tetto condominiale, considera che il tempo e la legge giocano a tuo favore!

Infatti la procedura autorizzativa da parte dell’assemblea condominiale è molto più rapida di quanto avveniva in passato.

Per approfondire la questione potrebbe tornarti utile confrontare gli articoli del codice civile che trattano nel merito questa materia. In particolare, quelli di maggior interesse sono gli articoli 1118, 1120, 1122, 1122 bis, 1136.

In sintesi, gli articoli disciplinano questa materia, tutelando il diritto del singolo condomino di installare sul tetto condominiale un impianto fotovoltaico, ad uso della sua abitazione,

A proposito del fotovoltaico con accumulo occorre spendere alcune parole: conviene? Sì, a seconda dell’uso che se ne vuole fare!

 

La forma più comune e di maggior interesse commerciale di impianto fotovoltaico con accumulo è quella che prevede il funzionamento dell’impianto in modalità di autoconsumo, self consumption.

In questo caso l’impianto è sempre collegato alla rete e sempre collegato alla batteria.

Il consumo dell’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico segue un preciso ordine gerarchico:

Come se non bastassero i risultati già ottenuti in passato SunPower va oltre e punta dritta ai 360 Watt per modulo fotovoltaico!

  

Per chi voglia conoscere i dettagli tecnici del nuovo pannello qui di seguito forniamo il link alla sua scheda tecnica, 

Sunpower 360 Watt 

della quale ci interessa mettere in risalto alcuni aspetti.

  

Innanzitutto, 

Spesso l'iter autorizzativo per attivare un impianto fotovoltaico può essere denso di intoppi burocratici... inutile nasconderlo.

  

Ma è sempre così?

No! Per fortuna no... 

Se la pratica viene seguita con la giusta attenzione, ti puoi ritrovare fuori dal tunnel più presto di quanto ti saresti immaginato. 

Quanto costa un impianto fotovoltaico? 

 

Per rispondere a questa domanda, cominciamo ad individuare le parti in gioco. Ci sono almeno 6 voci di cui occorre tenere conto nella stima del costo di un impianto. Ciascuna di queste richiede una competenza specifica sia da parte di chi progetta che da parte di chi installa l'impianto:  

  1. la Potenza Nominale dell'impianto;
  2. i Componenti scelti;
  3. il  Know-How della progettazione e dell'installazione;
  4. il costo per l'Iter Autorizzativo dell'impianto;
  5. la Manodopera Qualificata per il montaggio;
  6. il costo per l'Allaccio alla Rete.

All'interno di un business plan si trovano tutte le informazioni sul tuo futuro impianto:

  1. Producibilità annuale del campo fotovoltaico 
  2. Fabbisogno di energia dell'abitazione/ufficio o azienda
  3. Pay back time, o tempo di ritorno dell'investimento
  4. Sgravi fiscali previsti dal legislatore
  5. Entità del risparmio sulla bolletta elettrica
  6. Vantaggi derivanti dallo scambio sul posto

Conoscendo questi elementi è possibile farsi un'idea della convenienza di un impianto fotovoltaico.

Guardiamo singolarmente questi punti e ti farò capire il perché...

Pannelli fotovoltaici

Il primo passo per parlare di fotovoltaico è descrivere...

1) Come funziona un impianto fotovoltaico?   

In termini tecnici il funzionamento di una cella fotovoltaica si basa sull'effetto fotoelettrico, ovvero la capacità di alcuni materiali di sprigionare una corrente elettrica se esposti ad una sorgente luminosa. Moltiplica questo per tante celle fotovoltaiche posizionate su un unico pannello e otterrai come risultato che su una superficie un po' più piccola di due metri quadri si riesce a raccogliere una energia elettrica dalla potenza di più di 300 Watt.