Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’idea è semplice: abbinare il fotovoltaico ad una colonnina di ricarica di proprietà, per alimentare i consumi dell’auto elettrica esclusivamente con l’energia prodotta gratuitamente dai tuoi pannelli.

 

Ricarica Auto ElettricaPerché investire oggi nella mobilità elettrica?

 

Ti sarai accorto che i prezzi del gasolio e della benzina sono sempre in crescita, ormai siamo vicini ai 2€/litro. Questo significa che un pieno può arrivare a costare fino a 80€ e oltre. Questa potrebbe già essere una buona ragione per valutare una alternativa. I costi di gestione di una macchina tradizionale sono realmente molto alti e tendono a diventare sempre più grandi con il tempo.

 

  

In cosa è diversa una macchina elettrica? Perché dovrei preferirla?

 

Tanto per cominciare, una macchina elettrica consuma molta meno energia! Con un chilowattora di ricarica puoi percorrere dai 6 agli 8 chilometri. Attualmente, il costo del chilowattora è di circa 0,25€ in bolletta. Questo significa che con un euro di spesa si possono percorrere fino a 32 chilometri.

 

Quindi, con gli stessi 80€ del pieno di gasolio o benzina si potrebbero percorrere 2.560 chilometri, una distanza che supera ampiamente quella percorribile da qualsiasi altra macchina tradizionale, seppure con prestazioni eccezionali.

 

In secondo luogo, l’energia per alimentare la macchina elettrica può essere fornita da una colonnina di ricarica di proprietà, alimentata dal tuo impianto fotovoltaico. oppure può essere acquistata da una colonnina di ricarica predisposta da un gestore su strada.

 

Punto di ricarica auto elettricaNel caso della colonnina di ricarica di proprietà si tratta di destinare una parte dei chilowattora prodotti dall'impianto fotovoltaico alla ricarica della propria auto.

  

Se utilizzi la macchina per spostarti prevalentemente in città, il consumo di energia della batteria è abbastanza limitato, solo pochi chilowattora. Quindi anche la quantità di energia necessaria all'auto è più limitata, e la ricarica può essere eseguita in tempi più brevi.

 

 

Ad esempio, con 5 kWh si copre una distanza pari a 30-40 km, che, anche nell'ipotesi di tragitti quotidiani un po' più lunghi, possono essere compensati tranquillamente con una ricarica di un paio d'ore.

 

Se preferisci eseguire la ricarica la sera o durante la notte, quando l'impianto fotovoltaico non è in funzione, potrebbe essere necessario ricorrere ad una batteria di accumulo, come Tesla PowerWall, la batteria di accumulo per fotovoltaico di Tesla (qui tutti i dettagli sul fotovoltaico con accumulo).

 

Dato che la capacità di accumulo di PowerWall è pari a 13,5 kWh, una parte di questa energia può essere utilizzata per ricaricare l'auto elettrica oltre che per alimentare le utenze di casa.

 

Tesla PwerWall è predisposta per la ricarica dell'auto elettrica.

 

 

Come si esegue la ricarica?

Tesla Colonnina di Ricarica La ricarica viene eseguita grazie ad una apposita presa in corrente alternata predisposta per erogare la potenza necessaria all’auto elettrica.

 

Viste le potenze in gioco le normali prese schuco non sono adatte alla ricarica delle auto elettriche, è per questo motivo che sono state predisposte apposite prese adatte a sostenere potenze elevate per un periodo di tempo prolungato.

 

In pratica, grazie ad un cavo di collegamento si connette l’automobile alla colonnina di ricarica elettrica, che, come un normale caricabatterie, erogherà tutta l’energia necessaria alla batteria della macchina.

 

Il tempo necessario per la ricarica elettrica dipende dalla potenza erogata dal dispositivo utilizzato per la ricarica e dalla potenza massima accettata dal caricabatterie interno al veicolo. Normalmente vale la potenza del più basso tra i due.

 

Ad esempio, una ricarica completa a 3,7 kW richiede circa 5/6 ore di tempo. Una ricarica completa a 7,4 kW richiede fino a 2/3 ore di tempo, cioè la metà.

 

In realtà i tempi sono inferiori perché è raro dover eseguire una ricarica completa, è più frequente effettuare dei rabbocchi di 1-2 ore, ogni giorno, a seconda dei chilometri percorsi durante la giornata.

 

La durata di una ricarica dipende dal numero di chilowattora accumulabili dalla batteria. Un pacco batteria di un’auto elettrica arriva ad una capacità di accumulo dell’ordine di 16 – 24 kWh, con autonomie reali che vanno dai 110 ai 160 km.

 

Qualora si scelgano macchine con tecnologie e pacchi batteria più avanzate, si può arrivare anche ad autonomie di oltre 300 km, come nel caso delle Tesla, che rappresentano l’eccellenza nel settore.

  

 

La mobilità elettrica è una tendenza globale, incentivata anche dal Governo.

 

Mise EcobonusProprio perché rappresenta un fattore cruciale per l’ambiente, passare alla mobilità elettrica sta diventando una tendenza condivisa a livello globale.

 

In Italia sono stati previsti fino a € 6.000 di incentivi per l’acquisto di macchine a basse emissioni, come le auto elettriche, con un incentivo tanto più rilevante quanto più basso il livello delle emissioni delle nuove macchine acquistate.

 

 

Il plafond stanziato per questi incentivi sta già raggiungendo il monte previsto complessivo per quest’anno, e siamo solo a Giugno! Questo significa che c’è stata una risposta significativa da parte degli italiani a questa azione del Governo, https://ecobonus.mise.gov.it/ e che la sensibilità nei confronti della questione è elevata.

 

 

Colonnine Elettriche Sempre Più Diffuse In Italia ed In Europa

 

La mobilità elettrica può essere concretizzata solo a condizione che si creino adeguate infrastrutture per sostenere questa trasformazione. Questo sta già accadendo. Stanno spuntando un po’ dappertutto nelle nostre città, sulle grandi arterie stradali, europee e nazionali, stazioni di ricarica per le auto elettriche.

 

Questo è un punto nodale della faccenda. Infatti, possiamo essere tanto più motivati ad investire sull’auto elettrica, quanto più esistono dei servizi in grado di garantirci autonomia di spostamento per tutti i tipi di tragitto che potremmo trovarci a dover compiere. Questo significa possibilità di ricarica in tutti i tragitti da quelli più brevi, all’interno della città, a quelli più lunghi nei viaggi di più lunga portata.

 

Pochi chilometri di tragitto possono essere compensati con una breve ricarica grazie alla colonnina di ricarica domestica. Per i lunghi tragitti, invece, devo comunque poter fare affidamento su una rete capillare di punti di ricarica, presso i quali potere pianificare la mia ricarica, in base ai tempi previsti per il tragitto in un lungo viaggio on the road.

 

È per questo motivo che i grandi gestori dell’energia elettrica stanno attrezzando i loro punti di ricarica in modo che i propri clienti possano pianificare tramite app sullo smartphone le loro ricariche. Si tratta di coprire un aspetto organizzativo importante, grazie al quale poter fare fronte alle esigenze di chi viaggia elettrico.

 

 

Mobilità Elettrica La Tendenza Del Momento e Dei Prossimi Anni

Mobilità elettrica

 

La mobilità elettrica crescerà? Sì. E anche in fretta. Le immatricolazioni delle macchine elettriche sono cresciute negli ultimi anni registrando incrementi a due cifre nella sola Italia.

 

Nel mondo la crescita è passata dagli 1,5 milioni di veicoli elettrici, per passeggeri o merci, del 2016, agli attuali 5,3 milioni, dei quali 2 milioni nella sola Cina (+150% nel 2018 rispetto al 2017), ed 1 milione negli Stati Uniti (+100% nell’ultimo anno). In Europa è la Norvegia a fare da capofila, con 250.000 auto elettriche a fronte di soli 5 milioni di abitanti.

 

In definitiva, continuare ad utilizzare la macchina tradizionale, fermandosi ad un passato da superare, significa non tenere il passo coi tempi. La mobilità elettrica è un futuro che si sta concretizzando in questi anni sotto i nostri occhi.

 

Perché quindi non cavalcare l’onda del cambiamento e lasciarsi guidare verso la nuova era della mobilità elettrica, nella quale tutti abbiamo qualcosa da guadagnare?

 

Prenota la Tua Consulenza Per Saperne Di più Sulla Nostra Offerta Su Fotovoltaico Più Colonnina Di Ricarica Per Auto Elettrica! 

 

 credit immagini Pixabay